ANNO IV - NUMERO 7 - 11 SETTEMBRE 2017

Lo smartphone distrae al volante, Apple lancia una soluzione con iOS 11

0

di Mario STIGLIANO

 

Per scrivere un messaggio impieghiamo almeno cinque secondi, percorrendo in auto alla cieca a 90 chilometri orari la distanza pari ad un campo di calcio.

Accedere ai social alla guida ci distrae per circa 20 secondi, scattare un selfie circa 14 secondi … quanti ne vediamo o facciamo nella giornata?

Negli ultimi anni il 70% degli incidenti stradali sono causati dall’uso del cellulare, una nuova dipendenza che ci trasforma in zombie alla guida.

L’inasprimento delle sanzioni del Nuovo Codice della Strada sono un primo passo, ma sappiamo bene che le tecniche repressive difficilmente attecchiscono su un problema in cui è necessario un cambiamento culturale.

Nel 2016 dalla collaborazione di Anas e Polizia di Stato è stata avviata la campagna “Quando guidi #GUIDAeBASTA con la app Guida e Basta, scaricabile per Ios e Android, che consente di impostare lo smartphone in modalità di guida. L’app dà la possibilità di inoltrare a un gruppo di contatti “preferiti” un messaggio per comunicare che ci si sta per mettere in viaggio, e che non sarà possibile rispondere al telefono. Inoltre, blocca l’accesso alle impostazioni e consente, durante la sosta, di inviare la propria posizione geografica aggiornando il gruppo sull’andamento del viaggio.

 

Apple non è stata a guardare e con la spiccata sensibilità verso la sicurezza e le esigenze degli utenti ha introdotto per gli iPhone con il nuovo sistema iOS 11, in arrivo in autunno, a funzione “Non disturbare alla guida” lanciata alla conferenza annuale degli sviluppatori con lo slogan “Quando guidi, pensa a guidare”.

L’iPhone disattiverà in automatico tutte le notifiche nel momento stesso in cui lo connetteremo all’auto o comunque non appena metteremo in moto il veicolo. Chi cercherà di contattarci riceverà una risposta standard che lo informerà che il destinatario è al volante. I contatti “preferiti” potranno eventualmente replicare con un messaggio di testo con scritto “Urgente”, che permetterà allo smartphone di avvisarci della chiamata persa. Lo scherma sarà bloccato e si potrà usufruire solamente delle funzioni di navigazione, impostando la destinazione prima della partenza.

 

L’innovazione di Apple conferma come il problema dell’utilizzo degli smarphone alla guida sia molto diffuso, la tecnologia è pronta, adesso serve accendere il cervello ed avviare questa App prima di mettersi alla guida.

 

Safety Focus – Anno IV – Numero 07 – 11 Settembre 2017

Share.

About Author

Comments are closed.