ANNO V - NUMERO 2 - 9 APRILE 2018

Gite scolastiche in sicurezza, come verificare l’efficienza dell’autobus

0

di Maria Carmela BONELLI

 

Arriva la primavera ed è tempo di gite scolastiche. Nella programmazione dei viaggi di istruzione e divertimento un ruolo fondamentale è quello della sicurezza, in particolare quello dell’autobus.

Da alcune statistiche il parco autobus in Italia, quasi uno su cinque, non risulta in regola con la revisione; il controllo annuale obbligatorio atto a verificare se il veicolo è efficiente.

Così tanti? Da alcuni chiarimenti del Ministero dei Trasporti questo dato include anche gli “autobus fantasma”, cioè quelli fermi e mai rottamati.

Per verificare su l’autobus è in regola il Ministero dell’Istruzione e la Polizia di Stato hanno avviato l’operazione “Gite scolastiche in sicurezza”; infatti il Dirigente Scolastico può segnalare alla Polstrada il tracciato del viaggio per far scattare dei controlli a sorpresa.

Meglio però controllare prima della partenza!

Proprio per questo la Polizia di Stato ha redatto un Vademecum con le regole importanti per organizzare i viaggi di istruzione in sicurezza.

 

I requisiti da verificare

Le aziende che forniscono l’autobus devono preventivamente dimostrare, mediante apposita documentazione e se del caso autocertificazione

  • di essere in possesso dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività di noleggio autobus con conducente
  • di essere in regola con la normativa sulla sicurezza sul lavoro
  • di aver provveduto alla redazione del Documento di Valutazione dei Rischi
  • di essere autorizzati all’esercizio della professione (AEP) e iscritte al Registro Elettronico Nazionale (REN) del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti
  • di avvalersi di conducenti in possesso dei prescritti titoli abilitativi e di mezzi idonei.

Mentre, per il conducente

  • che il mezzo sia regolarmente dotato dello strumento di controllo dei tempi di guida e di riposo del conducente (cronotachigrafo o tachigrafo digitale)
  • coperto da polizza assicurativa RCA
  • che il personale addetto alla guida sia titolare di rapporto di lavoro dipendente.

Prima di partire uno sguardo al mezzo per verificare:

  • pneumatici, non devono essere lisci
  • luci e frecce direzionali, efficienti
  • specchietti retrovisori, integri
  • estintore, presenza a bordo.

 

 

Safety Focus – Anno V – Numero 2 – 9 Aprile 2018

 

Share.

About Author

Comments are closed.