ANNO V - NUMERO 9 Speciale - 18 DICEMBRE 2018

Spray urticante, questo sconosciuto

0

di Leonardo Bianchi

 

Prima della tragedia della discoteca di Corinaldo lo spray al “peperoncino” è sempre stato uno sconosciuto in Italia.

Lo spirito di emulazione è subito partito, già il 10 dicembre – appena due giorni dopo la tragedia in cui hanno perso la vita 7 giovani – in una scuola di Pavia sono stati segnalati 48 casi di intossicazioni.

E’ opportuno capire se lo spray urticante è un’arma di difesa – noto per aver salvato la vita a molte donne in caso di aggressione – o se è uno strumento di attacco.

Il D.M 103/2011 regolamenta le caratteristiche e la commercializzazione, tra i principali requisiti per l’acquisto è necessario aver compiuto 16 anni e attenersi alle istruzioni che riportano l’uso consentito solo per sottrarsi a una minaccia o a una aggressione che ponga in pericolo la propria incolumità.

Dal punto di vista della commercializzazione lo spray urticante a base di oleoresin capsicum rientra tra gli strumenti per l’autodifesa se soddisfa i seguenti requisiti:

  1. contenere una miscela non superiore a 20 ml;
  2. contenere una percentuale di oleoresin capsicum disciolto non superiore al 10%, con una concentrazione massima di capsaicina e capsaicinoidi totali pari al 2,5%;
  3. la miscela erogata dal prodotto non deve contenere sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici;
  4. essere sigillati all’atto della vendita e muniti di un sistema di sicurezza contro l’attivazione accidentale;
  5. avere una gittata utile non superiore a tre metri.

Come mezzo di difesa personale agisce provocando all’aggressore un’infiammazione con lacrimazione, tosse e bruciore senza lasciare danni permanenti.

Strumento di difesa o di aggressione? Il confine è molto discrezionale per l’utilizzatore, infatti in alcune nazioni del nord Europa l’uso è consentito solamente alle forze dell’ordine ed in altre l’acquisto risulta più ristrettivo.

Acquistare lo spray è facilissimo. Forse troppo!

Usarlo in modo non appropriato è ancor più facile!

E’ fondamentale comunicare – partendo dalle scuole – quando va utilizzato ed in quali situazioni, soprattutto dopo la tragedia di Corinaldo in cui lo spray urticante ha provocato una strage in un posto affollato.

 

Safety Focus – Anno V – Numero 9 Speciale – 18 dicembre 2018

Share.

About Author

Comments are closed.